Per le domande:
Visitaci: Sremskih Boraca 2E, Beograd, Zemun - Srbija
razmak dr vorobjev

8 Dicembre, 2020

Una dipendenza da metanfetamina può essere una cosa devastante. La dipendenza può insinuarsi in molti aspetti della vita di un tossicodipendente. Può essere molto difficile funzionare normalmente con una dipendenza severa. Come risultato, le relazioni con la famiglia e con gli amici andranno in frantumi. Anche il lavoro e il reddito ne soffriranno. Ogni cosa girerà attorno all’alimentare la dipendenza da metanfetamina.

Può essere difficile scacciare una dipendenza da metanfetamina. I sintomi di astinenza da metanfetamina possono essere piuttosto brutali. Tuttavia, alcune persone sono in grado di prendere una decisione difficile – la giusta decisione – di smettere e di sconfiggere la loro dipendenza.

La disintossicazione da metanfetamina può essere un processo lungo e difficile. A seconda di quanto tempo una persona è stata sotto metanfetamina, l’astinenza può variare da alcuni giorni a diverse settimane. Anche per gli individui più dediti, può essere abbastanza da spezzare il loro spirito. 

Questo è il motivo per cui esistono programmi di riabilitazione medica. Se tu o qualcuno vicino a te si è chiesto come smettere di assumere metanfetamina o come disintossicarsi dalla metanfetamina, questo articolo è per te. Parleremo del processo di disintossicazione da metanfetamina, e di come rendere il trattamento dell’astinenza da metanfetamina il più tollerabile possibile per la persona che cerca di migliorare la propria vita.

Cos’è l’astinenza da metanfetamina?

Quando un individuo che ha usato metanfetamina per un lungo periodo smette, inizia a sperimentare sintomi di disagio. Questi sintomi sono conosciuti come sintomi di astinenza. Tutte le sostanze che danno dipendenza avranno sintomi di astinenza quando se ne interrompe l’assunzione. Tuttavia, per la metanfetamina, questi sintomi possono essere molto intensi.

Prima che possa cominciare la disintossicazione da metanfetamina, sono generalmente presenti sintomi di astinenza da metanfetamina. Una buona disintossicazione da metanfetamina aiuterà ad alleviare queste spiacevoli manifestazioni. 

Sintomi e segni di astinenza da metanfetamina

A seconda della gravità della dipendenza da metanfetamina, i sintomi di astinenza possono variare. 

Quando si prendono in considerazione gli stadi dell’astinenza da metanfetamina, ci sono due fasi. C’è una fase acuta, che dura dai sette ai dieci giorni. Questa è seguita dalla fase subacuta, che persiste per almeno le due settimane successive.

I sintomi dell’astinenza da metanfetamina si dividono secondo le fasi nella tabella sottostante:

Fase Acuta Fase Subacuta 
Caratteristiche Cliniche 
  • Affaticamento
  • Aumento dell’appetito (particolarmente per i carboidrati) 
  • Sonno eccessivo 
  • Un senso di disagio (disforia) 
  • Craving di metanfetamina 
  • Ansia
  • Psicosi
  • Affaticamento
  • Depressione 
  • Craving di metanfetamina
  • Ansia
  • Insonnia
  • Tremori
  • Incubi vividi

Possibili effetti collaterali dell’uso di metanfetamina e astinenza

La metanfetamina apporta significative alterazioni alla chimica cerebrale. Come risultato, gli effetti collaterali dell’astinenza da metanfetamina in alcuni pazienti possono essere significativi.

Ciò può includere problemi cardiaci. Possono sorgere aritmie, essenzialmente un battito irregolare del cuore. Questo può impedire un efficace pompaggio del sangue alle altre parti del corpo. Un attacco cardiaco, o infarto del miocardio, è un rischio nei pazienti che interrompono l’assunzione di stimolanti.

In casi gravi, ci possono essere problemi cerebrali. Durante il periodo di disintossicazione possono avvenire attacchi epilettici, che possono essere molto stressanti per il paziente, se lasciato senza supporto medico. Ci possono essere anche casi di sanguinamenti intracranici. Stando così le cose, le lamentele relative alla testa dovrebbero essere prese molto seriamente. In ultima istanza, può esserci la morte. 

C’è anche la possibilità che questi pazienti spostino la loro dipendenza verso un’altra sostanza.

Un’infografica che mostra gli effetti collaterali della dipendenza da metanfetamina che possono verificarsi anche con sintomi di astinenza da metanfetamina.

Cos’è la disintossicazione da metanfetamina e in che cosa consiste?

La disintossicazione da metanfetamina è il processo di disabituazione di un individuo dalla metanfetamina. Il concetto alla base di una disintossicazione da metanfetamina è quello di eliminare gradualmente dall’organismo la droga e la sua dipendenza da essa.

Il processo di disintossicazione dalla metanfetamina consiste in tre stadi:

  1. Valutazione: 

Questo passaggio si verifica quando un individuo viene ricoverato in una struttura per la disintossicazione. Il dottore che ha in carico il paziente valuta il suo stato di salute. Vengono eseguiti numerosi esami di laboratorio per scoprirlo. Il paziente verrà inoltre sottoposto a screening per verificare la presenza di droghe nel suo organismo. Questo non solo fornisce un’idea completa delle droghe da cui potrebbe essere dipendente, ma anche dei livelli di utilizzo. Al paziente verranno fatte delle domande per verificare se ha delle condizioni di salute fisica e malattie mentali concomitanti. Queste ultime, se presenti, possono alterare i metodi utilizzati nella disintossicazione. Questa fase non richiede molto tempo ed è principalmente dipendente dal tempo richiesto dall’elaborazione dei test.

2. Stabilizzazione: 

In questo stadio del processo di disintossicazione da metanfetamina, cominciano gli sforzi per disintossicarsi. A questo punto, il paziente probabilmente sperimenterà i sintomi di astinenza dalla metanfetamina. I sintomi di astinenza dai cristalli di metanfetamina possono essere brutali. L’obiettivo della disintossicazione è quello di rimuovere la dipendenza fisica del paziente. Questo mentre si mantiene il paziente il più rilassato possibile. I farmaci sono sempre necessari per porre il paziente maggiormente a suo agio. In questo stadio, la comunicazione è importante. Si comunicherà spesso con il paziente. Questo gli consente di restare consapevole del suo progresso e delle sue aspettative. Le persone care possono anche fargli visita per fornire supporto morale. Diverse altre formi di terapia vengono utilizzate per gestire il paziente in questo periodo. Ciò include la psicoterapia e l’ipnoterapia. Questa fase occupa una parte significativa del tempo per la disintossicazione.

3. Guidare il Paziente al Trattamento: 

La dipendenza fisica del paziente si calmerà. Quando anche i sintomi di astinenza si stabilizzeranno, inizierà lo stadio finale. L’attenzione si concentra sugli aspetti psicologici del trattamento e su come il paziente sarà facilitato ad entrare in questo stadio del trattamento. La disintossicazione è seguita dalla riabilitazione, che include l’aiutare il paziente sia psicologicamente sia da un punto di vista sociale, per un ritorno alla vita normale. La riabilitazione è un processo lungo ed è lo stadio finale della disintossicazione.

Contattaci per scoprire se possiamo aiutarti per il tuo caso di dipendenza da metanfetamina  >>>

Dottore in una clinica di disintossicazione intervista una persona dipendente da metanfetamina e valuta lo stato di salute prima della disintossicazione da metanfetamina e del trattamento dell’astinenza da metanfetamina.

Quanto dura la disintossicazione da metanfetamina? 

L’imbarco nel viaggio della disintossicazione non ha durata breve. Richiede molta forza di volontà, pazienza e supporto. La durata della disintossicazione dalla droga dipende dal tipo di droga abusata, dal dosaggio assunto regolarmente, e dalla durata dell’uso della droga. 

La disintossicazione da metanfetamina può richiedere fino a 14 giorni, a causa della natura della sostanza che dà fortemente dipendenza. Questo periodo sarà utilizzato in 3 modi.

Cosa accade dopo la disintossicazione?

Una volta che un paziente ha completato con successo la sua disintossicazione da metanfetamina, c’è un motivo per festeggiare. Tuttavia, il viaggio per la guarigione non è ancora finito. La disintossicazione è solo un passo, e la riabilitazione e il trattamento successivi alla disintossicazione sono comunque molto importanti. Senza seguire il paziente, c’è un alto rischio che ritorni alla sua dipendenza.

Una volta che la disintossicazione è completata con successo, il corpo del paziente è libero dalla droga offensiva. Tuttavia, gli effetti della sostanza non se ne vanno così velocemente. L’uso a lungo termine della droga altera la chimica cerebrale e altre funzioni corporee. Questi cambiamenti saranno lenti a tornare alla normalità, e il craving sarà frequente. È importante seguire il paziente durante questo periodo vulnerabile.

La riabilitazione comporta l’uso della terapia e dei farmaci per aiutare il paziente a ritornare a uno stato vicino al funzionamento normale. Non c’è un regime generale quando si tratta di riabilitazione, e questo è il motivo per cui sono necessari dottori esperti. Essi valutano il paziente e determinano se necessita di terapia comportamentale o di farmaci.

La riabilitazione ha un approccio molto psicosociale alle cose. Affronta i problemi sociali che hanno portato e hanno alimentato la dipendenza. Affronta anche le conseguenze psicologiche e sociali della dipendenza. La cosa più importante in questo caso, include le relazioni con i familiari e con gli amici.

La riabilitazione può essere fatta in regime ambulatoriale o di ricovero ospedaliero. La riabilitazione in regime di ricovero ospedaliero tende ad essere più efficace, in quanto il paziente è all’interno della struttura, monitorato dai dottori, e anche incapacitato ad ottenere metanfetamina. La riabilitazione in regime ambulatoriale è più flessibile per il paziente, ma c’è un rischio più elevato di ricaduta. 

Dopo la riabilitazione, il paziente può avere ancora bisogno di partecipare a sessioni di terapia o di assumere farmaci. La terapia e i gruppi di supporto sono ottimi modi per i tossicodipendenti di restare senza metanfetamina.

Come prepararti per la tua disintossicazione da metanfetamina 

Se tu, o qualcuno che ami, stai lottando con una dipendenza da metanfetamina, allora non è la fine del mondo. Anche la peggiore delle dipendenze può essere gestita. Se il tuo obiettivo è quello di avvicinarti alla guarigione, ogni giorno un passo più vicino ad una vita normale, dovresti sapere che l’astinenza dalle metanfetamina è raggiungibile nella maggior parte dei casi, e che noi ti possiamo aiutare in questo.

Contatta il nostro team medico per scoprire come prepararti per la tua disintossicazione >>>

Pubblicato il 8 Dicembre, 2020
Dal team della Clinica Dr Vorobjev

Condividi questo articolo:

LE ULTIME NOTIZIE DAL BLOG

razmak dr vorobjev

Perché le droghe sintetiche sono le più pericolose

Cosa sono le droghe sintetiche e come funzionano?Tipi e nomi di droghe sinteticheKrokodil o oppiaceiMolly o ecstasyCocaina sinteticaSmiles o LSD

Blocco degli oppiacei: Impianti per la dipendenza da oppiacei

Cosa sono gli impianti per la dipendenza da oppiacei e come funzionano?Cos’è la terapia sostitutiva degli oppiacei (oppioidi)?Impianto di naltrexoneImpianto

Chiamate subito (WhatsApp)
Call Now Button