Per le domande:
Visitaci: Sremskih Boraca 2E, Beograd, Zemun - Srbija
razmak dr vorobjev

5 Maggio, 2021

La buprenorfina  è un farmaco oppiaceo prescritto per il trattamento dei disturbi da uso di oppioidi e riduce il dolore da moderato a grave. Questo farmaco è un agonista oppioide parziale, il che significa che attiva solo alcuni dei recettori oppioidi nel cervello, mentre ne blocca altri. Ciò porta a un effetto euforico più debole rispetto ad altri oppioidi come l’eroina o la morfina, sebbene sia ancora presente. Insieme al metadone e al naltrexone, la buprenorfina  è tra i soli tre farmaci approvati dall`agenzia FDA che vengono spesso prescritti per trattare la dipendenza da oppioidi.

Questo articolo vi aiuterà a capire le cause della dipendenza da buprenorfina e a imparare come conoscere i segni e sintomi della dipendenza da buprenorfina e dell`overdose. Scoprirete alcune opzioni meravigliose di trattamento della dipendenza da buprenorfina che possono aiutare Lei o i Suoi cari nel caso di manifestazione della tossicodipendenza.  

Che cos`è la buprenorfina e perché crea la dipendenza?

La buprenorfina è un farmaco a lunga durata d’azione, il che significa che viene rilasciato lentamente nell’organismo per un periodo di tempo più lungo rispetto a molti altri oppioidi. È stato creato negli anni ’60 del XX secolo ed è composto da una versione sintetica della tebaina, un composto che ha origine dal fiore di papavero e da cui provengono anche gli altri oppioidi come l’eroina e la morfina.

Compresse sublinguali di buprenorfina.

Sebbene la buprenorfina sia usata per trattare la dipendenza da oppioidi e per prevenire il desiderio di droga e le ricadute, l’uso di questo farmaco come metodo di trattamento della dipendenza da oppioidi può avere delle conseguenze. La buprenorfina ha il suo potenziale per sviluppare dipendenza a causa degli effetti euforici che può causare in caso di uso inappropriato. Sebbene gli effetti della buprenorfina siano più deboli, poiché è solo un agonista oppioide parziale, può comunque creare dipendenza. Sfortunatamente, questo significa che alcuni tossicodipendenti cambiano solo una dipendenza in un’altra. Ciò è più probabile quando la buprenorfina viene utilizzata più a lungo o in dosi più elevate di quelle raccomandate, poiché può svilupparsi una dipendenza, che porta all’abuso di droghe.

Termini farmaceutici e gergali per la buprenorfina

Subutex è una compressa sublinguale di buprenorfina ed è usata principalmente per trattare la dipendenza da oppioidi. Sfortunatamente, quando il Subutex non viene assunto su prescrizione medica, può essere facilmente usato come narcotico, quindi il Suboxone è stato sviluppato nel tentativo di aggirare questo problema.

Il Suboxone può essere in forma di una compressa sublinguale o di un film sublinguale ed è una combinazione di naloxone e buprenorfina. Il naloxone è un antagonista degli oppioidi, il che significa che blocca i recettori degli oppioidi senza attivarli o causare effetti euforici. Questo farmaco è stato creato per bloccare l’uso della buprenorfina per divertimento, perché la reazione tra naloxone e buprenorfina provoca sintomi spiacevoli e l’assunzione a dosi elevate può portare a grandi reazioni allergiche. Altri brend sono:

  •       Butrans: Un cerotto transdermico con buprenorfina che deve essere cambiato ogni 7 giorni, e deve essere utilizzato solo da chi ha dolore cronico e da chi è abituato agli effetti degli analgesici oppioidi, perché altrimenti dosi elevate possono essere dannose.
  •       Buprenex: Buprenorfina come iniezione che si usa solo nelle condizioni professionali in ambito sanitario
  •       Suboclade: Iniezione a rilascio prolungato che l`infermiere può somministrare una volta al mese al paziente in trattamento per la dipendenza da oppioidi.
  •       Belbuca i Bunavail: Film (film che si dissolvono nella bocca) che alleviano il dolore e curano la dipendenza da oppioidi.

Il solito gergo per buprenorfina sono “bup”, “tempesta”, “nastri”, “arance” .

Segni e sintomi della dipendenza da buprenorfina

Dipendente da buprenorfina sente i sintomi spiacevoli dopo un uso prolungato.

L’abuso di droghe porta anche a cambiamenti psicologici e comportamenti insoliti, e conoscere questi segni può aiutarvi a capire se Lei o una persona cara siete diventati dipendenti.

I possibili segni di comportamento tipico per un dipendente da buprenorfina includono: 

  1. Uso di buprenorfina insieme ad altre sostanze come alcol o benzodiazepine.
  2. Assunzione di quantità maggiori della sostanza o per un periodo di tempo più lungo di quanto indicato.
  3. Trascuratezza degli impegni quotidiani a casa o al lavoro.
  4. Continuo utilizzo di buprenorfina nonostante gli effetti negativi sulla qualità della vita.
  5. Mentire al medico per prendere più buprenorfina o cambiare medico per ottenere nuove prescrizioni.
  6. Spendere troppi soldi per la buprenorfina.
  7. Ottenere buprenorfina per vie illecite.
  8. Forte desiderio di droghe.
  9. Tentativo di smettere di consumare senza successo o la presenza di sintomi di crisi dopo aver tentato di smettere.

Gli individui che abusano la buprenorfina possono avere sintomi spiacevoli e potenzialmente dannosi dopo aver interrotto l’uso. Alcuni sintomi fisici e psicologici che possono essere sentiti sono:

  •       Nausea e vomito
  •       Cambiamenti nell’appetito
  •       Diarrea
  •       Sonnolenza e confusione
  •       Discorso incomprensibile
  •       Funzioni motorie compromesse
  •       Prurito
  •       Problemi di sonno
  •       Aumento della pressione sanguigna
  •       Diminuzione della funzione respiratoria

E questo non è tutto. I pazienti con grave dipendenza possono provare i sintomi più forti e spiacevoli. Alcuni effetti collaterali a lungo termine dell’uso di buprenorfina possono includere problemi con la produzione di ormoni, danni al fegato e la presenza di gravi sintomi di crisi dopo l`interruzione dell`uso.

 Richiedete una consulenza online gratuita per ottenere sostegno, per sè stesso o per le persone care, e risolvere questi sintomi problematici. >>>

Sintomi dell`overdose con buprenorfina

Uno degli aspetti più pericolosi della dipendenza da buprenorfina è la possibilità di overdose. Il sovradosaggio può verificarsi quando viene assunta una dose molto elevata del farmaco, ma nel caso della buprenorfina, è più probabile che si verifichi un sovradosaggio dopo la miscelazione delle sostanze. La miscelazione della buprenorfina con altri oppioidi o depressivi del sistema nervoso come l’alcol può aumentare notevolmente il rischio di sovradosaggio.

Qualcuno che subisce un sovradosaggio di buprenorfina può sperimentare sedazione e affaticamento estremi, pelle fredda o sudata, svenimenti, pressione sanguigna bassa e coma e ridotta funzione respiratoria. La respirazione lenta e / o superficiale sono alcuni dei sintomi più pericolosi di un sovradosaggio, poiché esiste la possibilità che smetterai di respirare completamente. Se sospetti che tu o una persona cara stiate attraversando un sovradosaggio di buprenorfina, consultare immediatamente un medico.

Trattamento della dipendenza da buprenorfina

È possibile passare gradualmente la procedura di disintossicazione a casa seguendo le istruzioni e i consigli del medico, comunque il posto più  sicuro per eseguire la disintossicazione da buprenorfina è in un istituto sanitario specializzato nel trattamento della dipendenza. Questo è importante soprattutto se il paziente soffre da una grave forma della dipendenza o se soffre da altre malattie che possono compromettere la sua sicurezza.

Psicologo che ha una sessione con un dipendente.

Esistono due opzioni principali di trattamento della dipendenza da buprenorfina. Com`è già detto in precedenza, il primo consiste nel ridurre gradualmente la dose del farmaco per evitare i peggiori sintomi di una crisi di astinenza, riducendo allo stesso tempo la concentrazione del farmaco nel corpo. Questo metodo è lungo, scomodo e spesso non mostra successo. La presenza di un desiderio ardente di droghe e la presenza di sintomi di crisi per un lungo periodo di tempo spesso costringe le persone a ricadere.

Un`altra opzione di trattamento include la disintossicazione ultrarapida da oppioidi (UBOD). Questa è una procedura di disintossicazione in cui il paziente è sotto anestesia per circa 6-8 ore mentre vengono somministrati i farmaci disintossicanti da oppiacei come naloxone e naltrexone. Questo processo viene eseguito solo in un istituto medico professionale dove lo stato vitale del paziente può essere costantemente monitorato prima, durante e dopo la procedura. Questo metodo può essere ripetuto più volte.

Il metodo UBOD è solo una parte del trattamento complessivo e gli esperti nel trattamento delle dipendenze possono raccomandare qualsiasi combinazione di farmacoterapia, fisioterapia o terapia comportamentale in periodi diversi. L`obiettivo della procedura è ridurre l’esperienza di crisi e voglia di consumare droga durante la procedura di disintossicazione da buprenorfina, nonché a fornire supporto dopo la procedura di disintossicazione.

Il dipendente non deve combattere la dipendenza da solo. Contattateci oggi per saperne di più su come possiamo aiutarvi a guarire per sempre dalla dipendenza da buprenorfina.

 Richiedete una consulenza online gratuita con uno dei nostri esperti per sapere come iniziare il trattamento della dipendenza da buprenorfina >>>

Domande frequenti

Perché la buprenorfina crea la dipendenza?

La buprenorfina è un agonista oppioide parziale, il che significa che attiva solo alcuni recettori oppioidi nel cervello, mentre ne blocca gli altri. Sebbene questo porti a un effetto euforico più debole rispetto ad altri oppioidi come l’eroina o la morfina, l’effetto è ancora presente e può portare alla dipendenza, specialmente quando la sostanza viene abusata. Purtroppo, questo significa che molte persone che soffrono di disturbi da oppioidi e usano la buprenorfina per il trattamento possono cambiare una dipendenza con un’altra.

Quali sono i segni e i sintomi della dipendenza da buprenorfina?

Alcuni segni comuni del comportamento tipico di un dipendente da oppioidi includono la trascuratezza delle responsabilità quotidiane, l’isolamento sociale e bugie che dicono ai medici per ottenere le quantità maggiori di buprenorfina. Le persone dipendenti dalla buprenorfina possono manifestare alcuni dei seguenti sintomi: nausea e vomito, sonnolenza e confusione, problemi di sonno, ridotta funzione motoria e ridotta funzione respiratoria.

Come posso guarire dalla dipendenza da buprenorfina?

Un modo sicuro e affidabile per liberarsi dalla dipendenza da buprenorfina è la procedura di disintossicazione da oppiacei ultrarapida. Il paziente è in anestesia perché la sostanza viene rimossa dall’organismo e la sua salute viene costantemente monitorata. Dopo questa procedura, il resto del programma di trattamento della dipendenza può consistere in cure ambulatoriali, farmacoterapia, fisioterapia e terapia comportamentale.

Pubblicato il 5 Maggio, 2021
Dal team della Clinica Dr Vorobjev

Condividi questo articolo:

LE ULTIME NOTIZIE DAL BLOG

razmak dr vorobjev

Perché le droghe sintetiche sono le più pericolose

Cosa sono le droghe sintetiche e come funzionano?Tipi e nomi di droghe sinteticheKrokodil o oppiaceiMolly o ecstasyCocaina sinteticaSmiles o LSD

Blocco degli oppiacei: Impianti per la dipendenza da oppiacei

Cosa sono gli impianti per la dipendenza da oppiacei e come funzionano?Cos’è la terapia sostitutiva degli oppiacei (oppioidi)?Impianto di naltrexoneImpianto

Chiamate subito (WhatsApp)
Call Now Button