Per le domande:
Visitaci: Sremskih Boraca 2E, Beograd, Zemun - Srbija
razmak dr vorobjev

5 Maggio, 2021

La buprenorfina  è un farmaco oppiaceo prescritto per il trattamento dei disturbi da uso di oppioidi e riduce il dolore da moderato a grave. I nomi comuni per la buprenorfina includono Subutex, Suboxone e Butrans, e il gergo ben noto include “bup”, “nastri” e “arance”.               

Visto che la buprenorfina è un agonista parziale degli oppioidi, attiva solo alcuni recettori oppioidi nel cervello mentre gli altri sono bloccati. Questo significa che l’effetto euforico è ancora presente, ma è più debole rispetto ad altri oppioidi come l’eroina, il metadone e la morfina. Quando la buprenorfina viene abusata o usata in modo improprio, il potenziale di dipendenza aumenta e può svilupparsi dipendenza fisica. Una volta che un utente è dipendente dalla buprenorfina, può provare diverse manifestazioni fisiche e psicologiche di una crisi d`astinenza dopo aver tentato di interrompere l’assunzione di questo farmaco.

Questo articolo vi aiuterà a saperne di più sulla durata dell’astinenza e sui possibili sintomi della crisi d`astinenza con buprenorfina. Verrà anche coperta una varietà di opzioni di trattamento per aiutarvi a prendere una decisione, in base alle informazioni ricevute, sul proprio processo di disintossicazione e trattamento.

Possibili effetti collaterali di buprenorfina

Utente di buprenorfina che ha effetti negativi dopo aver preso una dose.

La buprenorfina può causare effetti collaterali e spiacevoli anche a chi la utilizza secondo le istruzioni, anche se possono esere leggermente diversi a seconda della modalità di consumo. I possibili effetti collaterali della buprenorfina  includono, ma non sono limitati a:

  • Costipazione e dolore addominale
  • Nausea e vomito
  • Cambiamenti nell’appetito
  • Sonnolenza, vertigini o stanchezza insolita
  • Mal di testa
  • Sudorazione eccessiva
  • Eruzione cutanea e prurito (soprattutto con cerotti transdermici e iniezioni)
  • Intorpidimento o irritazione della bocca (da compresse sublinguali)

Nella maggior parte dei casi, questi effetti collaterali sono lievi e scompaiono da soli perché la buprenorfina abbandona l`organismo. Se il farmaco viene abusato, è più probabile che si verifichino effetti collaterali.

In caso di reazioni allergiche gravi o effetti collaterali generali, possono verificarsi alcuni effetti collaterali gravi, come riduzione della funzione respiratoria, bassa pressione sanguigna, problemi di funzione surrenalica e problemi al fegato.

Se siete preoccupati per le possibili reazioni alla buprenorfina o se viene manifestata una reazione estrema come quella summenzionata, contattate il medico prima possibile.

Sintomi del ritiro da buprenorfina

La crisi d`astinenza con buprenorfina è spesso paragonata alla crisi con eroina, sebbene gli effetti collaterali siano più lievi. La sospensione di altri oppioidi, come il metadone, è solitamente più intensa o comporta un maggior numero di sintomi, ma la sospensione della buprenorfina può comunque essere molto scomoda e può portare a ricadute se il dipendente cerca di fare ritiro da solo. In generale, i sintomi sono simili a quelli dell’influenza e consistono in:

  • Nausea e vomito
  • Crampi addominali e dolori muscolari
  • Occhi in lacrime e naso che cola
  • Mal di testa
  • Sudorazione eccessiva
  • Insonnia
  • Cambiamento dell’appetito
  • Desiderio intenso di consumare droghe
  • Disordini mentali, inclusi ansia, irritabilità e depressione

L’intensità di questi sintomi dipende da diversi fattori, tra cui la durata della dipendenza, la quantità di dosi, la salute generale e molti altri. Man mano che la gravità della dipendenza peggiora, aumentano anche i sintomi di astinenza.

Quanto dura la crisi d`astinenza da buprenorfina?

A seconda del modo in cui viene consumata, gli effetti della buprenorfina di solito vanno da 3 ore per le iniezioni a oltre un giorno per la somministrazione sublinguale. Ciò significa che il dipendente può iniziare a sentire i sintomi d`astinenza in momenti molto diversi, a seconda dell`uso.

È probabile che l’astinenza acuta compaia entro uno o due giorni, raggiunga il massimo entro 3-5 giorni e poi scompaia dopo una o due settimane. Questo non significa che la crisi d`astinenza sia completamente finita e i sintomi fisici d`astinenza possono durare per settimane dopo l’ultima dose. Il desiderio di consumare droghe e i sintomi d`astinenza psicologica dureranno probabilmente più a lungo e possono durare alcune settimane o mesi fino a quando non scompaiono, il che contribuisce a un’elevata possibilità di recidiva.

È necessario notare che questo periodo di tempo può variare e in alcuni casi essere moderato, ma questo non significa che la disintossicazione completa sia finita. L’intensità del desiderio di droghe e i sintomi fisici e psicologici di lunga durata possono manifestarsi dopo un po’ di tempo ed essere insopportabili e spesso possono portare a ricadute settimane o mesi dopo.

Richiedete una consulenza online gratuita con un esperto nel trattamento delle tossicodipendenze per imparare come affrontare i sintomi di una crisi d`astinenza da buprenorfina >>>>>>

Cosa include il trattamento di disintossicazione da buprenorfina?

Esistono due opzioni principali per trattare la dipendenza da buprenorfina ed eliminare la crisi d`astinenza. È tecnicamente possibile realizzare il processo di disintossicazione a casa, seguendo i consigli del medico, ma questa non è una scelta praticabile per molti che vogliono smettere di consumare la buprenorfina per sempre. Questo processo comporta la riduzione graduale della dose del farmaco per evitare il peggio di una crisi d`astinenza man mano che il corpo si abitua ad una dose minore di buprenorfina. Questo è un lungo e sgradevole metodo di disintossicazione che spesso porta a ricadute dovute alla crisi psicologica che le persone affrontano quotidianamente.

Esperto in trattamento della tossicodipendenza che consiglia diverse terapie dopo la procedura di disintossicazione da droghe.

L’altra opzione di disintossicazione e trattamento della dipendenza include la disintossicazione ultrarapida da oppioidi (UROD). Durante la procedura, i pazienti sono sotto anestesia per 6-8 ore, perché vengono somministrati i farmaci come il naloxone e il naltrexone, che eliminano gli oppiacei dall`organismo. Questo metodo può essere ripetuto più volte ed è praticato solo in un istituto medico qualificato e preparato al fine di garantire la salute del paziente.

L’UROD dovrebbe aiutare i pazienti a superare il ritiro acuto senza provare i sintomi più dolorosi, ma questa è solo una parte del trattamento complessivo. Dopo la procedura di disintossicazione, sarà probabilmente raccomandata una combinazione di farmacoterapia, fisioterapia o terapia comportamentale per aiutare il paziente nel percorso verso il completo recupero.

Se voi o uno dei vostri conoscienti avete bisogno di aiuto per sospendere la dipendenza da buprenorfina, contattateci per scoprire maggiori dettagli sulla migliore opzione di trattamento per voi.

Per sapere di più sulla disintossicazione da buprenorfina, è possibile richiedere gratuitamente una consulenza online con riservatezza. Avrete la possibilità di discutere con gli esperti della clinica degli effetti della disintossicazione rapida e altre possibilità di trattamento >>>

Domande frequenti

Quali sono i sintomi della crisi d’astinenza da buprenorfina?

 Una o due settimane dopo la sospensione della buprenorfina possono manifestarsi i sintomi simili ad influenza di varia intensità. Le manifestazioni fisiche di astinenza possono includere nausea e vomito, dolore addominale, naso che cola, mal di testa, problemi di sonno, diminuzione o aumento dell’appetito e intenso desiderio di droghe. Il desiderio di droga e i sintomi psicologici come irritabilità, ansia, depressione e annebbiamento cerebrale possono durare a lungo dopo la scomparsa del ritiro acuto.

Entro quale periodo si manifesta la crisi d’astinenza da buprenorfina?

È probabile che l’astinenza acuta compaia in uno o due giorni, raggiunga il massimo in 3-5 giorni e poi svanisca dopo una o due settimane, sebbene alcuni sintomi fisici più lievi possano durare più a lungo. Il desiderio di droghe e i sintomi della crisi d`astinenza psicologica dureranno più a lungo e possono richiedere da diverse settimane a diversi mesi per scomparire , il che contribuisce ad un’elevata possibilità di ricaduta. La gravità della crisi d`astinenza e la durata del ritiro dipenderanno da vari fattori, tra cui la modalità di utilizzo e l’intensità della dipendenza.

Come liberarmi dalla tossicodipendenza da buprenorfina?

Anche se tecnicamente è possibile eseguire la disintossicazione da soli, questo può essere un processo molto doloroso che risulta spesso in ricadute. Un modo più comodo per eliminare la dipendenza da buprenorfina è praticato in un istituto medico specializzato nella disintossicazione da farmaci. La disintossicazione ultrarapida da oppioidi (UROD) è una procedura di disintossicazione da farmaci che può essere combinata con altri metodi di trattamento, come la farmacoterapia, la fisioterapia e la terapia comportamentale, per aiutarvi a guarire nel modo più sicuro ed efficace possibile.

Pubblicato il 5 Maggio, 2021
Dal team della Clinica Dr Vorobjev

Condividi questo articolo:

LE ULTIME NOTIZIE DAL BLOG

razmak dr vorobjev

Perché le droghe sintetiche sono le più pericolose

Cosa sono le droghe sintetiche e come funzionano?Tipi e nomi di droghe sinteticheKrokodil o oppiaceiMolly o ecstasyCocaina sinteticaSmiles o LSD

Blocco degli oppiacei: Impianti per la dipendenza da oppiacei

Cosa sono gli impianti per la dipendenza da oppiacei e come funzionano?Cos’è la terapia sostitutiva degli oppiacei (oppioidi)?Impianto di naltrexoneImpianto

Chiamate subito (WhatsApp)
Call Now Button