Per le domande:
Visitaci: Sremskih Boraca 2E, Beograd, Zemun - Srbija
razmak dr vorobjev

16 Giugno, 2021

La disintossicazione ultra-rapida da oppioidi (UROD) è un metodo di disintossicazione da narcotici moderno e molto efficace.

In situazioni in cui le persone che hanno sviluppato una dipendenza interrompono improvvisamente l’assunzione di sostanze psicoattive, si verifica una crisi di astinenza. La disintossicazione autonoma da parte del paziente è un processo molto doloroso e pericoloso, che aumenta il rischio di recidiva o può portare a gravi complicazioni di salute. D’altra parte, la procedura UROD ha i suoi vantaggi rispetto alle procedure tradizionali di disintossicazione. Questo metodo di disintossicazione sempre più popolare deve essere eseguito in un istituto professionale in modo che il paziente possa essere sotto costante controllo medico.

L’UROD ha dimostrato di essere un metodo estremamente efficace volto ad accelerare il processo di disintossicazione dell`organismo e allo stesso tempo ridurre o accorciare l’intensità dei sintomi spiacevoli della crisi d’astinenza. Viene eseguita quando la diagnosi non conferma l`esistenza di controindicazioni per questo tipo di disintossicazione. Leggi questo articolo per saperne di più sulla procedura, sulla sua efficacia e sui problemi correlati.

Disintossicazione ultrarapida: Procedura

Dopo la fase diagnostica, la disintossicazione ultrarapida da oppiacei è il passo successivo nel trattamento completo della dipendenza. Viene utilizzato principalmente per dettossificare l`organismo da ogni traccia di sostanze psicoattive, il che lo rende parte integrante del trattamento globale della tossicodipendenza.

Medico parla con un paziente prima della disintossicazione.

Durante la disintossicazione ultra-rapida dagli oppioidi, il paziente è sotto anestesia da 6 a 8 ore e i medici controllano i parametri di salute 24 ore al giorno. Gli antagonisti degli oppiacei, solitamente naloxone o naltrexone, vengono introdotti gradualmente, eliminando così gli oppiacei dai recettori. Di solito è necessario che il paziente si sottoponga a due o tre di tali procedure per completare il processo di disintossicazione. Durante la disintossicazione ultra-rapida, i pazienti sono sotto la sorveglianza di 24 ore.

Se hai bisogno d`aiuto per affrontare la tossicodipendenza, contattaci oggi o fa’ un appuntamento con un nostro esperto.>>>>

 Durante la procedura, il nostro team che include un anestesista e altro personale sorveglia i parametri vitali del paziente. In terapia intensiva, i pazienti ricevono naltrexone e naloxone lentamente per infusione, che consente all`organismo di rilasciare recettori oppioidi. Immediatamente dopo il risveglio, i pazienti sentono un improvviso aumento di energia, perché l’equilibrio chimico nel cervello inizia a tornare al livello normale.

Vantaggi della disintossicazione ultrarapida

L’essenza della disintossicazione ultra-rapida è che il paziente supera la maggior parte dei sintomi della crisi in anestesia, in modo da evitare tutti i sintomi negativi, come dolore e ansia. Quando il paziente si sveglia dopo l’anestesia, la parte più grave della crisi è già passata.

Anche se dopo il risveglio permangono i sintomi minimi della crisi, la loro intensità diminuisce notevolmente e si possono facilmente eliminare con tradizionali analgesici non oppioidi. Durante il processo di disintossicazione, di solito è necessario che il paziente si sottoponga a due o tre tali procedure.

Visto che la disintossicazione autonoma dagli oppiacei è molto pericolosa, tentare di eseguire la disintossicazione da solo, senza assistenza medica, provoca gravi cambiamenti fisici e mentali. Si verificano nausea, diarrea, naso che cola, lacrimazione, sudorazione addominale, contrazioni muscolari e altri sintomi spiacevoli. La temperatura elevata, la respiro veloce e l’ipertensione possono rendere insopportabile il processo di disintossicazione. La durata dei sintomi fisici della crisi può durare da 3 a 4 settimane.

Molti tossicodipendenti continuano a usare gli oppiacei perché hanno paura della crisi o non la sopportano, ma con la disintossicazione ultra-rapida, questo processo diventa indolore e i pazienti lo sopportano molto bene.

Quindi, la disintossicazione ultrarapida è un modo rapido e indolore per evitare gravi sintomi fisici e psicologici della crisi e l’opzione migliore per il trattamento della dipendenza a lungo termine da metadone, morfina solfato, ossicontina, substitolo e altri oppioidi.

Differenze tra le procedure UROD e ROD

La disintossicazione ultrarapida dagli oppioidi e la disintossicazione rapida dagli oppioidi sono spesso considerate la stessa procedura, ma oltre all’obiettivo principale, che include l’eliminazione delle sostanze psicoattive dal corpo, si tratta di due procedure completamente diverse.

Anche se entrambe le procedure sono molto efficaci, rispetto ai metodi tradizionali di trattamento o alla disintossicazione autonoma eseguiti a casa, la procedura UROD è molto più rapida. Una sessione dura dalle 6 alle 8 ore e di solito viene ripetuta più volte prima che tutte le tracce di tossine vengano rimosse dal sistema. Ciò si ottiene mediante l’uso di naltrexone e naloxone, antagonisti degli oppioidi, che occupano i recettori nel cervello. Pertanto, i sintomi della crisi di astinenza associati alla disintossicazione da sostanze sono abbastanza ridotti o completamente eliminati.

La procedura ROD agisce più lentamente e si basa sulle sostanze come Subutex o Metadone, che non sono altrettanto efficaci quando si tratta di disintossicazione ed eliminazione dei sintomi di crisi. Inoltre, entrambe le sostanze possono anche causare dipendenza. Questo è il motivo per cui l`UROD è considerata una procedura più sicura ed efficiente.

Percentuale dell`efficienza della procedura

I vantaggi diella procedura UROD possono essere trovati nel fatto che questo trattamento non è solo un’ottima opzione quando si tratta di rimuovere le tossine dall`organismo. Al completamento di questa procedura, i pazienti riferiscono anche di avere meno problemi psicologici associati alla dipendenza. Il desiderio di sostanze psicoattive è abbastanza ridotto, il che può portare molti a credere che i problemi con la dipendenza siano completamente scomparsi.

Tuttavia, è importante notare che l’UROD è solo uno, ma non l’unico passo nel programma di trattamento della dipendenza, e che i pazienti, al fine di eliminare completamente la necessità di sostanze psicoattive, devono sottoporsi a procedure aggiuntive per aiutarli a raggiungere il pieno recupero, prevenire le ricadute a lungo termine e tornare ad abitudini sane che possono durare tutta la vita.

Paziente che parla con un medico dopo il completamento del trattamento della tossicodipendenzai.

È più probabile che i pazienti sottoposti alla disintossicazione ultrarapida mantengano la sobrietà per un periodo di tempo più lungo, che le persone che cercano di eseguire la riabilitazione da soli. Grazie a questa procedura indolore ed efficace, la percentuale di successo del trattamento è l’80%, infatti, i pazienti sono riusciti a evitare la ricaduta due anni dopo il completamento del programma di trattamento della dipendenza e che è iniziato con diagnosi, seguita poi dalla procedura UROD.

Quali sono i possibili rischi della procedura UROD?

L’UROD viene eseguita con successo in molti centri di riabilitazione in tutto il mondo da oltre 20 anni. Come con qualsiasi altra procedura medica, ci sono sempre alcuni rischi di effetti collaterali, ed è quindi fondamentale che questa procedura venga eseguita in un istituto medico, con un monitoraggio costante delle condizioni del paziente da parte di personale medico qualificato.

Nei casi in cui le persone cercano di eseguire una disintossicazione ultrarapida a casa senza controllo medico, è presente un maggiore rischio. La disintossicazione domestica può provocare alcuni dei seguenti sintomi:

● Alta pressione sanguigna

● Ansia

● Dolori e crampi gastrointestinali

● Sintomi simili all’influenza

● Insonnia

● Frequenza cardiaca accelerata

● Delirio (nei casi gravi)

La maggior parte di questi sintomi viene completamente eliminata con l’uso corretto della farmacoterapia prescritta dai medici, ma se la disintossicazione viene eseguita a casa, i sintomi di solito svaniscono nel tempo. Nei casi in cui alcuni di questi sintomi persistono, gli individui devono consultare un medico. Questo è il motivo per cui gli esperti consigliano sempre di eseguire una disintossicazione ultrarapida in un’istituzione più adatta per tale procedura, come un centro di riabilitazione. 

Che cosa succede dopo la disintossicazione?

Dopo essere completata la procedura di disintossicazione ultrarapida, i pazienti si svegliano senza sintomi della crisi. Tutte le tossine vengono rimosse dal loro organismo, il che gli dà una nuova dose di energia e riferiscono di sentirsi meglio da quando hanno sviluppato il problema della dipendenza.

Questo è il momento ideale per continuare le fasi successive del trattamento della dipendenza. Ciò include procedure per il trattamento della dipendenza psicologica con l’aiuto di psicoterapeuti, che aiutano a eliminare il desiderio di consumare sostanze psicoattive, creando allo stesso tempo una forte avversione per le abitudini negative che possono portare a ricadute.

A seconda del caso specifico, il trattamento ospedaliero può comprendere anche la stabilizzazione psichica, la psicoterapia, la fisioterapia e il blocco farmacologico. Tutte queste attività portano a un obiettivo finale: la vita senza bisogno di sostanze psicoattive. Con questo in mente, il trattamento ambulatoriale che dura 12 mesi dopo la dimissione aiuta a stabilire nuove abitudini che aiutano i pazienti a evitare le ricadute e a creare abitudini sane per una nuova vita senza l’uso di narcotici.

Contatta oggi un nostro esperto e richiedi una consulenza online con massima riservatezza per sapere come iniziare la procedura di disintossicazione ultrarapida.>>>>

Domande frequenti

La procedura UROD è ritenuta sicura?

La procedura UROD si fa con sorveglianza costante dei medici dopo un esame dettagliato e così rappresenta una procedura sicura che può causare solo i minimi effetti collaterali che si curano facilmente con farmaci.

Quanto dura la procedura UROD?

La procedura UROD dura 7 ore circa e i pazienti sono in anestesia. A seconda di ogni caso specifico e della quantità di sostanza che si può trovare nel sistema, la procedura può essere ripetuta più volte fino al raggiungimento dei risultati voluti.

Il metodo UROD è efficace per tutti i tipi di dipendenza?

Dopo aver consumato sostanze psicoattive, le tossine possono rimanere nell’organismo per diversi giorni dopo l’ultima assunzione. L’UROD è il metodo più efficace per rimuovere tutte queste sostanze dall’organismo e ha mostrato ottimi risultati in vari tipi di dipendenza, come la dipendenza da eroina, metadone, benzodiazepine e altre sostanze.

Pubblicato il 16 Giugno, 2021
Dal team della Clinica Dr Vorobjev

Condividi questo articolo:

LE ULTIME NOTIZIE DAL BLOG

razmak dr vorobjev

Perché le droghe sintetiche sono le più pericolose

Cosa sono le droghe sintetiche e come funzionano?Tipi e nomi di droghe sinteticheKrokodil o oppiaceiMolly o ecstasyCocaina sinteticaSmiles o LSD

Blocco degli oppiacei: Impianti per la dipendenza da oppiacei

Cosa sono gli impianti per la dipendenza da oppiacei e come funzionano?Cos’è la terapia sostitutiva degli oppiacei (oppioidi)?Impianto di naltrexoneImpianto

Chiamate subito (WhatsApp)
Call Now Button