Per le domande:
Visitaci: Sremskih Boraca 2E, Beograd, Zemun - Srbija
razmak dr vorobjev

22 Dicembre, 2020

La cocaina è una droga che crea l’illusione di una maggiore forza negli esseri umani e li fa sentire più intelligenti e più sicuri, il che dà il potere di non percepire ostacoli o qualcosa che potrebbe impedire una qualunque azione. 

La cocaina è una droga che crea l’illusione di una maggiore forza negli esseri umani e li fa sentire più forti, più intelligenti e più sicuri. Per esempio, un uomo che si fa di cocaina è in grado di bere di più e sentirsi più potente sessualmente. Ecco perché alcuni uomini sniffano un paio di strisce quando sono fuori con gli amici. Tuttavia, il problema sorge quando il consumo occasionale di cocaina si trasforma in anni di dipendenza, che può anche portare all’impotenza e causare gravi problemi di salute.

Non importa quale forma di cocaina venga utilizzata, la droga crea una forte dipendenza. Si può diventare dipendenti dopo una sola dose. Può essere difficile porre fine alla dipendenza da cocaina, ma è comunque del tutto possibile farlo e tornare a vivere una vita normale. I programmi di trattamento della dipendenza da cocaina e crack esistono per questo motivo, e sono specificamente progettati per rendere l’abbandono della droga il più confortevole possibile. Ed è di questo che parleremo.

Quali sono i sintomi della dipendenza da cocaina e dell’astinenza da cocaina?

La cocaina è in qualche modo unica nel suo genere, in quanto causa più dipendenza psicologica che fisica. Ciò significa che non ci saranno sintomi fisici una volta che la cocaina sarà stata fermata, ma i sintomi sono più legati allo stato mentale e alle emozioni. Già dopo il primo consumo, la cocaina provoca cambiamenti come la crescita della tolleranza e l’aumento della reattività. La cocaina perde rapidamente i suoi effetti, ma una volta provata, crea un forte desiderio di riprovarli il più a lungo possibile.

Tuttavia, le dosi successive non provocano i risultati desiderati. Non si ha più il controllo del proprio comportamento, si spende una quantità enorme di denaro e si arriva lentamente al limite della devastazione fisica e psicologica. Mentre si avvicina l’abbuffata, l’uomo si avvicina alla caduta e raggiunge lo schianto, una sorta di stato di sbornia da cocaina. Dopo di che, il suo corpo e la sua mente cercano il riposo, ma l’equilibrio disturbato nel corpo gli impedisce di dormire.

A causa di questo, si verifica una grande stanchezza psico-fisica, nervosismo, perdita di concentrazione, tutto ciò associato a una minaccia, a una situazione pericolosa, e alla sensazione che qualcosa di terribile accadrà.

Le fasi successive sono caratterizzate da idee folli di stalking. Le persone diventano paranoiche, controllano le stanze, guardano dalla finestra per paura che la polizia li arresti, chiudono la porta a chiave e cercano telecamere e microfoni, convinti che qualcuno li stia origliando.

A questo periodo di paranoia seguono la depressione, l’apatia e il senso di insensatezza. Il cibo diventa insapore e la socializzazione con gli amici diventa inutile, le prestazioni lavorative diminuiscono e gli hobby vengono ignorati perché si perde il desiderio e l’energia verso qualsiasi attività.

La cocaina diventa l’unica a rendere l’uomo felice e l’unica motivazione per uscire con gli amici e consumare droga ancora una volta. Tuttavia, 2-3 giorni dopo l’esaurimento degli effetti della cocaina, è ancora più difficile di prima. I tossicodipendenti che non si fanno di cocaina entro questo tempo, o che cercano di smettere definitivamente, saranno colpiti da sintomi di astinenza.

Esistono tre fasi di astinenza da cocaina, ognuna con una diversa serie di sintomi. La prima fase è il crollo, seguita dall’astinenza e poi dall’estinzione. Il crollo avviene subito dopo l’esaurimento degli effetti immediati della cocaina. L’astinenza segue questa fase e dura fino a 10 settimane. In seguito c’è l’estinzione, che può durare per un periodo di tempo indefinito. Queste, e i relativi sintomi, sono mostrati nella tabella sottostante: 

Crollo Astinenza Estinzione
Sintomi da Astineza
  • Un senso di disagio (disforia)
  • Ansia
  • Irritabilità
  • Fatica
  • Aumento del desiderio di dormire
  • Aumento dell’appetito
  • Riduzione del desiderio di cocaina
  • Aumento del desiderio di cocaina
  • Irritabilità
  • Letargia
  • Desiderio intermittente di farsi una dose, per lo più dipendente da stimoli esterni

Ottieni una consultazione gratuita per scoprire come gestire questi sintomi per te o i tuoi cari >>>

Cos’è il Ciclo della Cocaina?

Ecco come si presenta uno dei cicli della cocaina: 1-2 giorni di uso continuo seguito dal cosiddetto “crash” (crollo), dopo il quale si manifestano desiderio, depressione e ritorno alla cocaina. Con il tempo, le conseguenze si aggravano, sorgono problemi medici, sociali ed economici, e la paranoia, l’insonnia e il nervosismo diventano permanenti.

Infine, la persona vede che l’uso di cocaina ostacola la vita normale, ma non riesce ancora a smettere di prenderla, ritornandovi continuamente.

Che cos’è la dipendenza da cocaina e perché diventa una dipendenza?

Alcune droghe ricreative producono euforia, e per farlo trovano un modo per far sì che certe sostanze chimiche nel cervello vengano rilasciate in quantità più elevate. Queste sostanze chimiche, chiamate neurotrasmettitori, sono diverse e svolgono diverse funzioni nel cervello. Tuttavia, alcune di esse, come la serotonina e la dopamina, sono responsabili del piacere, ha un livello di energia sufficiente durante il giorno e ci permettono anche di evitare di sentirci depressi. La maggior parte dei farmaci aumenta la quantità di questi neurotrasmettitori che esercitano la loro azione, e sono in grado di dare una sensazione di piacere, che è ciò che viene definito “stato di euforia”.

Una banconota arrotolata da un cocainomane viene usata per sniffare cocaina

Indipendentemente dalla via di somministrazione, la cocaina entra nel flusso sanguigno e arriva al cervello. L’aspetto più importante della funzione della cocaina è che provoca l’accumulo di dopamina. Normalmente, quando l’organismo si rende conto che la dopamina che agisce sui recettori è troppo alta, permette ad una parte di essa di essere riassorbita in modo che ce ne sia meno a svolgere la sua azione. La cocaina impedisce che la dopamina in eccesso venga ritirata. E’ per via di questo accumulo di dopamina in una parte del cervello, nota come “sistema limbico”, che l’euforia viene provocata.

Per la cocaina, la persona vuole sperimentare l’euforia più e più volte, quindi inizia a desiderare la droga, che può iniziare a interferire con le sue attività quotidiane. Anche il  corpo comincia a reagire meno alla droga – un fenomeno noto come “tolleranza”, quindi coloro che si drogano hanno bisogno di usarne sempre di più per ottenere lo stesso effetto. Questa spinta a continuare a consumare la droga può distruggerli socialmente, finanziariamente e psicologicamente. In questa fase, una volta che la voglia è persistente e difficile da resistere, e si verifica inoltre un certo effetto sulla vita di chi ne fa uso, si può dire che sono diventati dipendenti. Questo desiderio di euforia, oltre all’aumento dei livelli di una sostanza nel cervello chiamata “Proteina FosB”, porta alla dipendenza.

La storia della Cocaina 

A differenza di molte droghe illecite, nonostante l’uso medico, la cocaina non è iniziata come una droga a scopo medico, di cui alla fine si è abusato. Gli aspetti ricreativi della cocaina erano noti prima che venisse successivamente applicata a scenari medici.

La cocaina deriva dalla foglia di coca, e per più di mille anni gli indigeni hanno masticato la foglia per provare piacere ed energia. Questi effetti stimolanti hanno reso la pianta della coca molto apprezzata da queste comunità.

Solo nel 1800 l’alcaloide, la cocaina, è stata infine purificata e isolata dalla pianta. Da qui, la cocaina purificata veniva utilizzata in scenari medici per alleviare il dolore. Mentre persisteva come un utile mezzo di anestesia in ambito clinico, molto presto la cocaina divenne una droga ricreativa. A causa della sua natura altamente tossicomanigena, è diventata rapidamente illegale. Indipendentemente da ciò, la droga ha persistito fino ad oggi.

Ancora più preoccupante è stata la diffusione della cocaina crack, la forma di cocaina che crea più dipendenza. Si tratta di un tipo di cocaina più economico, per cui molte persone ne sono diventate dipendenti grazie alla sua accessibilità. Il crack tende ad essere fumato, e questo metodo di utilizzo della droga presenta dei rischi specifici per la salute, che saranno descritti di seguito.

 Alcuni effetti della cocaina:

  • Il famoso medico Sigmund Freud ha curato un suo amico tossicodipendente da morfina utilizzando la cocaina, ma i risultati del trattamento furono devastanti. Alla fine divenne dipendente, ebbe un esaurimento nervoso e si suicidò.
  • La cocaina venduta in Europa può contenere anche anfetamina, efedrina, stricnina, lidocaina e mefedrone. A volte ha polvere di lampade fluorescenti al mercurio.
  • A volte gli spacciatori consigliano di sostituire la cocaina con marijuana, alcol, benzodiazepine e altri sedativi. A quanto pare, questo ridurrà l’ansia e migliorerà il sonno, e la scelta “migliore” per sostituire la cocaina è l’eroina. Purtroppo, alcuni spacciatori la offrono “a prezzi scontati”. Questo è uno dei modi in cui le persone diventano dipendenti dall’eroina.

Quali sono le conseguenze derivate dal consumo di cocaina?

La cocaina è usata principalmente per il solo effetto dell’euforia. Tuttavia, quando viene usata, ci sono altri effetti che derivano dalla sua azione sul cervello. Alcuni di questi effetti sono a breve termine, mentre altri sono a lungo termine.

L’uso costante di cocaina provoca condizioni molto spiacevoli, ad esempio, nervosismo, irritabilità, sbalzi d’umore, insonnia, paranoia, idee folli di essere perseguitati, allucinazioni e problemi di udito. Ci sono gravi complicazioni mediche, più comunemente problemi cardiaci (aritmie e infarto del miocardio), problemi respiratori (dolori al petto, insufficienza respiratoria), problemi neurologici (ictus, mal di testa) e problemi di stomaco (mal di stomaco, nausea). Oltre a questi problemi, si verificano anche disturbi comportamentali, come aumento della voglia di muoversi e di parlare, incapacità di stare seduti, aumento della sensibilità al rumore, stato di confusione, rapida stanchezza mentale e impotenza.

L’uso frequente di cocaina porta a malattie cardiache. Causa principalmente un cambiamento del ritmo cardiaco, respirazione rapida, pressione alta e temperatura corporea elevata. Si verificano inoltre alcuni sintomi fisici come dolore al petto, nausea, visione offuscata, febbre, crampi e coma. I tossicodipendenti hanno l’abitudine di combinare la cocaina con altre sostanze psicoattive per ridurre il suo effetto stimolante, tra le più comuni l’alcol.

Entrambe le sostanze cambiano lo stato di coscienza e la capacità di ragionare e di influenzare il tempo di reazione, e quindi non si dovrebbe guidare in tali condizioni, in quanto può essere estremamente pericoloso. Gli studi dimostrano che la combinazione di cocaina e alcol porta alla formazione di cocaetilene, e i suoi effetti sono più lunghi e tossici di quelli di ciascuna di queste sostanze psicoattive assunte separatamente. È importante sapere che una miscela di cocaina e alcol può provocare la morte.

Un cocainomane in recupero dice di no a uno spacciatore che vuole approfittare del suo bisogno di farsi una dose.

La combinazione di cocaina ed eroina è chiamata speedball, e il ruolo dell’eroina è quello di ridurre i sintomi spiacevoli che derivano dal consumo di cocaina. Lo speedball è molto pericoloso perché può portare all’arresto cardiaco o respiratorio.

Ci sono diversi modi di usare la cocaina, e tutti hanno conseguenze negative. Sniffare porta alla perdita dell’olfatto, al sanguinamento del naso, alla difficoltà di deglutizione, al mal di gola, all’irritazione della mucosa nasale, e tutto questo può causare un’infiammazione cronica della mucosa nasale.

Se la cocaina viene assunta per via orale, può verificarsi una cancrena intestinale accompagnata da una riduzione del flusso sanguigno.

Possono anche svilupparsi allergie alla cocaina, così come alle varie miscele che vi si trovano. A volte questo può portare alla morte. Inoltre, la cocaina riduce l’appetito con conseguente perdita di peso.

Effetti a breve termine del consumo di cocaina

Gli effetti a breve termine della cocaina si manifestano quasi subito dopo l’uso della droga. Nella maggior parte dei casi durano qualche minuto, ma possono durare anche un’ora. Alcuni di questi effetti possono essere psicologici o mentali, mentre altri sono i cambiamenti fisiologici o fisici del corpo. Gli effetti a breve termine della cocaina sono descritti nella tabella seguente:

Fisiologici Fisici
  • Euforia
  • Sensazione di maggiore energia
  • Un senso di allerta
  • Maggiore sensibilità agli stimoli, come il suono, il tatto e la vista
  • Riduzione dell’appetito
  • Riduzione del desiderio di dormire
  • Loquacità
  • Aumento della temperatura corporea
  • Aumento del battito cardiaco (tachicardia)
  • Aumento della pressione sanguigna (ipertensione)
  • Pupille dilatate

Effetti a lungo termine del consumo di cocaina

Quando un tossicodipendente fa uso continuo di cocaina per un lungo periodo di tempo, ci sono alcuni cambiamenti nel cervello e altri effetti che si sviluppano come risultato dell’abuso di droga.

Gli effetti che la cocaina ha sul cervello possono essere piuttosto significativi. I recettori di un neurotrasmettitore, chiamato “glutammato”, e la quantità di esso rilasciata, subiscono cambiamenti significativi nelle persone che fanno uso di cocaina da molto tempo. Si ritiene che questi cambiamenti siano correlati alle proprietà tossicomanigene della droga.

Si pensa anche che ci siano cambiamenti nella parte del cervello responsabile del processo decisionale. Questo può spiegare  la scarsa intuizione e la difficoltà di adattamento agli effetti sociali negativi che la droga può avere nella vita di chi ne fa uso.

Il cervello subisce anche cambiamenti nel modo in cui affronta lo stress. Queste vie diventano più sensibili, il che rende il paziente irritabile e produce stati d’animo negativi quando il farmaco non è stato assunto.

La tolleranza, la necessità di dosi più elevate o l’uso più frequente di cocaina per raggiungere lo stesso livello di piacere precedentemente sperimentato, è un’altra conseguenza dell’abuso a lungo termine.

Contatta il nostro team medico per scoprire come ricevere aiuto per la dipendenza da cocaina>>>

Quali sono gli effetti negativi del consumo di cocaina?

A differenza degli effetti normali del consumo di cocaina, i suoi effetti avversi si verificano in tutti coloro che ne fanno uso. Tuttavia, alcuni di essi possono essere molto pericolosi per la salute del tossicodipendente. Alcuni effetti negativi sono specifici della via attraverso la quale il tossicodipendente fa uso della droga. Ad esempio, difficoltà di respirazione nei pazienti che fumano cocaina. Gli effetti negativi del consumo di cocaina possono essere acuti o cronici.

Tra gli effetti avversi acuti del consumo di cocaina vi sono i seguenti:

  • Allucinazioni
  • Delusioni paranoiche
  • Sensazione di insetti che strisciano sulla pelle (formicolio)
  • Aumento anormale della temperatura corporea (ipertermia)
  • Aumento significativo della pressione sanguigna
  • Battito cardiaco irregolare (aritmia)
  • Convulsioni
  • Arresto cardiaco

Gli effetti cronici dell’uso della cocaina sono i seguenti, in base al sistema corporeo affetto, ed attaccano diversi apparati:

1. Respiratorio (in particolare per i pazienti che fumano cocaina):

  • Difficoltà di respirazione (dispnea)
  • Dolore al petto
  • Tosse di sangue (emottisi)
  • Costrizione della trachea (broncospasmo)
  • Raucedine della voce
  • Deviazione del setto nasale e degenerazione

2. Cardiovascolare:

  • Vasi sanguigni ristretti
  • Aumento delle possibilità di formazione di coaguli di sangue nel sangue (trombosi)
  • Attacco di cuore

3. Digestivo:

  • Macinazione involontaria dei denti (bruxismo), che può degradare lo smalto e causare carie e  gengivite
  • Bocca secca (xerostomia)
  • Nausea
  • Dolore addominale

4. Nervoso:

  • Depressione
  • Idee suicide
  • Insonnia o ipersonnia
  • Incubi
  • Convulsioni
  • Infarti

5. Immune:

  • La cocaina può aumentare il rischio di diverse malattie autoimmuni, come il lupus, la glomerulonefrite, la sindrome di Stevens-Johnson e altre ancora.

Trattamento della dipendenza da cocaina.

La compensazione biochimica è la spina dorsale del trattamento, e durante questa fase vengono riparati i deficit e gli squilibri biochimici e neurochimici nel corpo e nel cervello derivanti dall’uso di cocaina. Anche la psicoterapia e la farmacoterapia sono una parte essenziale del trattamento, così come la dieta speciale che viene introdotta dopo test di laboratorio completi.

Durante il periodo di trattamento, incoraggiamo i membri della famiglia ad aderire al programma e a sostenere il tossicodipendente.

Quando la dipendenza colpisce una famiglia, disturba sempre i rapporti in essa presenti e porta a cambiamenti nel suo equilibrio, quindi per questo motivo, incoraggiamo la famiglia ad impegnarsi nel trattamento, poiché il suo successo dipende in gran parte dal sostegno della famiglia.

Fasi del trattamento della dipendenza da cocaina

  1. Diagnostica – la fase iniziale e significativa del trattamento durante la quale viene valutato lo stato fisico e psicologico del paziente. L’esame diagnostico standard per la valutazione delle condizioni fisiche comprende l’esame delle urine, i test per l’epatite B e C, l’infezione da HIV, l’analisi generale del sangue, l’analisi biochimica del sangue, l’ECG e un esame internista. L’esame diagnostico standard per la valutazione della condizione psicologica comprende la psicodiagnostica (i test psicologici sono utilizzati per determinare il livello di dipendenza, le conseguenze dell’uso di sostanze sulla salute mentale, per rilevare i segni di disturbi psicologici, la presenza di depressione, il grado di motivazione per la guarigione). Dopo aver effettuato la diagnosi, il team di medici esamina i risultati e sviluppa la strategia e il piano di trattamento. Se esistono fattori di rischio o qualche malattia cronica, vengono effettuati ulteriori test e viene prescritta una terapia.
  2. L’inizio del trattamento si riferisce al trattamento mediante infusione e dispositivo Neuro-Jet. L’infusione consiste in multivitamine, minerali e complessi di aminoacidi, che stimolano il metabolismo, migliorano l’appetito, e lentamente reinseriscono la forza nel tossicodipendente, necessaria per continuare il trattamento. Il dispositivo Neuro-Jet permette l’emissione di onde elettriche completamente indolore e regola la produzione di endorfina e dopamina, eliminando i sintomi della crisi.
  3. Trattamento delle dipendenze psicologiche – Con farmaco-ipnosi, Prometa, psicoterapia, Ibogaina secondo la valutazione del medico.
  4. Psicoterapia – Questi metodi sono utilizzati per trattare la dipendenza psicologica e aiutare il paziente a costruire un meccanismo di difesa contro la cocaina e il desiderio di consumarla. Si fa per lo più individualmente e, se necessario, in gruppo.
  5. La terapia avversa aiuta a creare una avversione fisica alla droga.
  6. La fisioterapia, che dà risultati eccellenti, è disponibile per i pazienti durante l’intero trattamento. È necessario ripristinare il corpo per poter passare attraverso molte procedure necessarie per il processo di recupero. La fisioterapia aiuta ad alleviare lo stress e accelera gli effetti del trattamento.
  7. Dopo tutti i trattamenti, si valutano le condizioni del paziente e i progressi compiuti durante il trattamento, e si analizzano le condizioni prima e dopo il ricovero in ospedale.
  8. Il trattamento ambulatoriale prevede un follow-up mensile che viene incluso nel programma di trattamento per un anno, e in questo periodo i medici analizzano le condizioni del paziente e, se necessario, adattano la terapia. I pazienti possono chiedere tutto ciò che gli interessa e condividere la loro opinione con il medico. Se i pazienti sono all’estero e non possono venire di presenza ai controlli regolari, c’è la possibilità di essere raggiunti tramite videochiamata, per telefono o per posta.

Conclusione

La dipendenza da cocaina non è spiacevole a causa di sintomi fisici, ma psicologici. Questi possono rendere il paziente molto a disagio, o anche una pericolosa compagnia, a causa della sua irritabilità e dei cambiamenti di comportamento durante l’astinenza.

La dipendenza da cocaina può essere difficile da gestire da soli, quindi è essenziale trovare un programma di trattamento per la dipendenza da cocaina, e ricevere un aiuto. Con i medici giusti, si possono prendere le giuste misure per aiutarvi a liberarvi dalla dipendenza e a riportare la vostra vita sulla strada giusta.

Contattaci per saperne di più riguardo il programma di trattamento che può aiutare te o i tuoi cari a superare la dipendenza da cocaina >>>

Domande frequenti sulla dipendenza da cocaina.

Qual è la differenza tra il Crack e Cocaina?

Il crack è una forma solida o cristallizzata di cocaina. Si fuma, invece di essere sniffata.

Quali sono i modi in cui la cocaina può essere abusata?

La cocaina può essere sniffata in polvere, strofinata nelle gengive della bocca, sciolta e iniettata, o fumata come crack.

È possibile sovradosare la cocaina?

Sì, è possibile. Un’overdose di cocaina può portare alla morte. Se vedete uno dei seguenti segni di un’overdose di cocaina, è necessaria un’assistenza immediata di emergenza:

  • Convulsioni
  • Allucinazioni
  • Estrema agitazione
  • Tremori
  • Difficoltà di respirazione

Come posso raggiungere la clinica e quali sono i servizi offerti?

In caso di necessità, offriamo il trasferimento dei pazienti tra l’aeroporto o la stazione e l’ospedale. Aiutiamo i pazienti stranieri a ricevere il visto se ne hanno bisogno e, se hanno un accompagnatore, può anche rimanere in ospedale con tutti i servizi forniti. 

Il personale professionale è a disposizione dei pazienti 24 ore al giorno e sette giorni alla settimana. I nostri medici sono anestesisti, psichiatri e psicologi certificati con 10-25 anni di esperienza. La vostra sicurezza è la nostra priorità, la struttura è controllata sotto videosorveglianza e guardia di sicurezza.

Pubblicato il 22 Dicembre, 2020

Dal team della Clinica Dr Vorobjev

Condividi questo articolo:

LE ULTIME NOTIZIE DAL BLOG

razmak dr vorobjev

Perché le droghe sintetiche sono le più pericolose

Cosa sono le droghe sintetiche e come funzionano?Tipi e nomi di droghe sinteticheKrokodil o oppiaceiMolly o ecstasyCocaina sinteticaSmiles o LSD

Blocco degli oppiacei: Impianti per la dipendenza da oppiacei

Cosa sono gli impianti per la dipendenza da oppiacei e come funzionano?Cos’è la terapia sostitutiva degli oppiacei (oppioidi)?Impianto di naltrexoneImpianto

Chiamate subito (WhatsApp)
Call Now Button